Coronavirus, Iv: liquidità a imprese per pagare affitti e utenze

Rea

Roma, 10 mar. (askanews) - "Dare liquidità alle imprese, come chiede Italia Viva, insieme alla moratoria sui mutui per il 2020, significa anche intervenire con misure di sostegno alle moltissime attività che non riusciranno a pagare affitti e utenze. Stanno uscendo le prime misure economiche, perché servono aiuti concreti e immediati per tutte le imprese. Ci sono costi fissi che rimangono anche se le attività sono ferme o lavorano a regime ridotto. Pensiamo a quanto sta avvenendo nel settore dei pubblici esercizi, del catering e della ristorazione, piuttosto che ai professionisti di molti settori che lavorano a partita IVA. In questo caso sono migliaia i soggetti interessati, e che non possono nemmeno usufruire del lavoro da remoto. È il caso ad esempio delle guide turistiche, degli addetti nel comparto del benessere, dell'attività motoria o di fisioterapia". Lo scrive su Facebook la deputata di Italia Viva Maria Chiara Gadda, capogruppo in commissione Agricoltura alla Camera.

"Importante estendere anche a questi lavoratori - aggiunge Gadda - la sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi prevista dal Decreto del 2 marzo e consentire la sospensione dei versamenti e degli adempimenti di natura tributaria. L'emergenza Coronavirus rischia di innescare una emergenza sociale, con migliaia i posti di lavoro coinvolti, e aziende che hanno già sospeso l'attività. Per questo bisogna trovare subito gli strumenti più adeguati per sostenere in questo momento difficile chi non riesce a pagare l'affitto, prorogare il più possibile i pagamenti di tributi e utenze, e misure speciali anche per le piccole medie imprese e i professionisti sugli ammortizzatori sociali".