Coronavirus, Jesolo preoccupata per i nuovi contagi

covid jesolo focolaio moschea

Un ristorante chiuso a Jesolo a causa di un dipendente positivo al Covid potrebbe aver fatto ‘scoprire’ un nuovo focolaio in terra veneta. Un dipendente bengalese si è sentito male nei giorni scorsi costringendo l’attività a chiudere per evitare il divampare dei casi: secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie locali, infatti, sono ben quattro i casi già accertati. E si teme che il contagio possa presto aumentare: luce dei riflettori puntata su una Moschea a Jesolo dove l’uomo si è recato più volte per un momento di preghiera con altri fedeli. E secondo l’Ulss il contagio è potuto avvenire a causa della mancata mascherina.

Covid, a Jesolo focolaio partito da Moschea?

A far preoccupare, in particolare, sono due zone di Jesolo dove si rischia il divampare di un focolaio da Covid partito, forse, da una Moschea. Si tratta dell’area di Cortellazzo e quella a ridosso di piazzaMazzini, in via Aquileia: sono i punti in cui da sempre i fedeli islamici si ritrovano per la preghiera. Ma non è nemmeno escluso che gruppo di fedeli abbiano deciso di ritrovarsi in qualche abitazione privata. Si tratta certamente di una situazione alquanto preoccupante che potrebbe comportare l’innesco di una pericolosa catena di contagi.

A lanciare un invito alla calma è Francesco Esposito, portavoce del comitato per la difesa dei diritti civili: “Sono tutti casi di lavoratori stranieri risultati positivi al Covid-19. Riteniamo che il problema rientri nella normale casistica di contagi che si possono verificare e che si verificano normalmente anche con cittadini non necessariamente provenienti dall’estero. Il sistema sanitario nazionale è oramai rodato e sa bene come fronteggiare la situazione mettendo in quarantena i contagiati”.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.