Coronavirus, Johnson: Gb indietro di 2-3 settimane rispetto Italia

Coa

Roma, 22 mar. (askanews) - Il primo ministro britannico Boris Johnson ha avvertito oggi che il Servizio sanitario nazionale del paese rischia di essere "sopraffatto" dall'epidemia di coronavirus e che la situazione in Gran Bretagna è solo due o tre settimane indietro rispetto a quella drammatica in Italia.

"I numeri sono molto netti e stanno accelerando. Siamo indietro di poche settimane - due o tre - rispetto all'Italia", ha avvertito il premier di Londra.(Segue)