Coronavirus: Johnson ordina rimanere a casa e chiude negozi

Il premier britannico Boris Johnson, in un discorso alla nazione, ha ordinato al Paese di non uscire da casa come misura per arginare la diffusione del coronavirus. Johnson ha anche ordinato la chiusura dei negozi non essenziali. Parlando alla nazione, Johnson ha spiegato che "è vitale" rallentare la diffusione del contagio e ha così annunciato che si potrà lasciare la propria abitazione solo per fare la spesa, una volta al giorno per l'attività motoria, per necessità mediche e per recarsi al lavoro in caso non si possa farlo da casa.

"La polizia", ha avvertito, "avrà il potere di far rispettare" le disposizioni. La stretta di Londra - che sarà in vigore per almeno tre settimane - prevede anche la chiusura immediata dei negozi non essenziali, il divieto di tutti gli assembramenti pubblici superiori alle due persone che non vivono insieme e di tutti gli eventi sociali, tra cui i matrimoni. Sarà ancora invece possibile celebrare i funerali.