Coronavirus, Khamenei rifiuta proposta Usa di aiuto a Iran

Coa

Roma, 22 mar. (askanews) - La Guida suprema iraniana ali Khamenei ha respinto l'offerta di aiuto degli Stati Uniti nell'attività di contrasto alla diffusione del coronavirus nella Repubblica islamica. In un discorso televisivo, l'ayatollah ha affermato che gli Stati Uniti sono il "nemico più malvagio dell'Iran" e ha accennato a una teoria della cospirazione, espressa anche da alcuni funzionari cinesi, secondo cui l'America sarebbe responsabile della pandemia.

"Non so quanto sia reale questa accusa, ma chi si fiderebbe di voi?", ha dichiarato Khamenei. "Forse le tue medicine sono un modo per diffondere maggiormente il virus".(Segue)