Coronavirus, l’appello del primo cittadino di Bari

·1 minuto per la lettura
Antonio Decaro
Antonio Decaro

Il sindaco di Bari Antonio Decaro ha chiesto nuove misure stringenti per l’intera area metropolitana, soprattutto in relazione all’aumento dei casi da Covid, proponendo in particolare la chiusura dei negozi alle ore 19 per limitare la mobilità e le interazioni sociali che portano a una crescita dei contagi. “Noi sindaci dell’area metropolitana di Bari intendiamo intervenire con chiusure serali attraverso una serie di provvedimenti che impongono il divieto di asporto dopo le 18 e la chiusura totale dopo le 19 di tutte le attività commerciali” ha dichiarato il primo cittadino.

Chiusura dei negozi alle ore 19 a Bari

Il sindaco Decaro chiede un’accelerazione della campagna di vaccinazione allo stesso tempo chiusure mirate per evitare di mandare in tilt il sistema sanitario già compromesso dall’emergenza Coronavirus. “Restrizioni e vaccini sono l’unica soluzione per evitare la terza ondata e il collasso del Paese. Dobbiamo evitare di essere travolti da una nuova ondata. All’ennesimo sforzo che chiediamo ai cittadini – commenta il sindaco di Bari – deve corrisponderne un altro molto più grande da parte di tutte le istituzioni e le categorie impegnate nella campagna vaccinale Non è possibile continuare con questo approccio. Dobbiamo accelerare e lo dobbiamo fare ora”.

Preoccupano alcune regioni

Nello stesso tempo ci sono diverse regioni che rischiano di finire in zona rossa dal prossimo lunedì 15 marzo. Gli scienziati chiedono invece misure più stringenti come l’entrata in zona rossa dei territori con 250 casi settimanali su 100 mila abitanti. A questa si aggiunge anche il rafforzamento delle misure della fascia gialla.