Coronavirus, l'Austria pronta a riaprire dopo Pasquetta

REUTERS/Leonhard Foeger

L'Austria è il primo Paese in Europa a riaprire dopo l'emergenza Coronavirus. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz: "Siamo pronti al grande passo", ha detto, dopo le restrizioni e i divieti imposti nell'ultimo mese.

LE ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE SUL CORONAVIRUS

Si tratta di un piano molto graduale perché "la situazione rimane estremamente tesa, l’Austria non è ancora oltre la montagna", spiega, e tutto "dipenderà dal modo in cui i cittadini continueranno a seguire le regole del distanziamento sociale". Nel Paese, sono 12 mila i contagiati e oltre 200 le vittime da COVID-19.

Il piano

Il 14 aprile, subito dopo Pasquetta, potranno riaprire i piccoli negozi. Se il trend in calo continuerà, dal 1° maggio potranno poi riaprire tutti i negozi, compresi quelli più grandi fino a 400 metri quadrati, persino i parrucchieri. Per i ristoranti e gli hotel se ne riparla a metà maggio, così come per l'apertura delle scuole. Gli eventi sportivi e i concerti, invece, non avranno luogo fino alla fine di giugno.

LEGGI ANCHE: Da Ischgl partiti centinaia di contagi

I viaggi

Significativa la decisione del cancelliere 33enne sui viaggi: "Non ci sarà libertà di viaggiare come l'abbiamo conosciuta per molto tempo, finché il virus sarà in circolazione e finché non ci sarà un vaccino".

Scopri @Yahooita, seguici anche su Instagram! 

https://www.instagram.com/yahooita/

GUARDA ANCHE: L’Austria riapre progressivamente