Coronavirus, la bizzarra dichiarazione di un uomo multato in Liguria

·1 minuto per la lettura
Multato perché senza mascherina: “Non me la mettevo quando ero scambista”
Multato perché senza mascherina: “Non me la mettevo quando ero scambista”

Ha lasciato gli agenti sbigottiti la dichiarazione fatta da un uomo di Genova nel momento in cui gli è stata notificata una multa per non aver indossato la mascherina. La frase incriminata è stata riportata persino sul verbale e, complici alcune fotografie scattate al suddetto, è divenuta in breve tempo virale su tutti i social, scatenando l’ilarità dei commentatori del web di fronte a una risposta tanto sfacciata.

Multa per mancato uso della mascherina: la risposta

Nel verbale si può infatti leggere la dichiarazione del multato: “Non mi mettevo la mascherina quando andavo a fare gli scambi di coppia a Bergamo, figuriamoci se me la metto in via San Vincenzo”. Malgrado la sincerità però, gli agenti pare non abbiano apprezzato lo spirito e hanno ugualmente inflitto all’uomo una sanziona di 400 euro come previsto dalla legge in questi casi.

Non è peraltro la prima volta che via San Vincenzo a Genova sale agli onori delle cronache per multe inflitte in relazione al mancato rispetto dell’obbligo di mascherina. Lo scorso 12 novembre infatti una ragazza di 23 anni è stata multata dalla polizia locale perché era seduta su una panchina da sola a fumare una sigaretta, azione che per forze di cose si effettua abbassando la mascherina. Anche in questo caso gli agenti non hanno voluto sentire ragioni e hanno multato la giovane per 400 euro con la seguente motivazione: “Sedeva su una panchina in Via San Vincenzo indossando il dispositivo di protezione in maniera scorretta, più precisamente sotto il mento.