Coronavirus, la conferenza stampa del presidente dell'Iss Brusaferro

·1 minuto per la lettura
Covid, parla Brusaferro: “La curva rallenta in quasi tutte le regioni”
Covid, parla Brusaferro: “La curva rallenta in quasi tutte le regioni”

Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro è intervenuto assieme a Gianni Rezza nella consueta conferenza stampa presso il ministero della Salute, al fine di illustrare i dati dell’ultimo monitoraggio settimanale sull’andamento dell’epidemia di coronavirus in Italia. Nel suo intervento, Brusaferro ha spiegato come la curva dei contagi sia attualmente in rallentamento in tutto il Paese, anche se contemporaneamente si registra una leggera ripresa dell’indice Rt.

Covid parla Silvio Brusaferro

Durante la conferenza stampa il presidente dell’Iss ha affermato: “Nell’ultima parte della curva epidemiologica si nota come ci sia stato un rallentamento e un appiattimento che riguarda quasi tutte le regioni, tranne alcune che hanno avuto invece una crescita. […] Ora è importante proteggere le fasce più a rischio, come le persone portatrici di più patologie, poiché hanno una probabilità più alta di morire”. Tuttavia Brusaferro ha allo stesso tempo messo in guardia relativamente alla risalita dell’indice Rt, al momento sopra l’1 in alcune regioni: “L’indice Rt aumenta e questo è un elemento di grave preoccupazione. Servono misure in fretta”.

Proprio in riferimento all’indice Rt in aumento, Brusaferro ha poi precisato: “Abbiamo 3 regioni in scenario 2, vuol dire che hanno il limite inferiore di Rt significativamente superiore a 1. Questa è la novità di questa settimana: abbiamo un Rt che cresce. A livello di paese si muove da 0.82 a 0.86, in alcune regioni supera 1. E’ un movimento importante, sappiamo che l’indice Rt è il primo indicatore a muoversi, seguito dai nuovi casi, dai ricoveri e dai decessi”.