Coronavirus, la donazione di Iginio Massari: tre respiratori agli Spedali Civili

Coronavirus, la donazione di Iginio Massari: tre respiratori agli Spedali Civili

Un esempio da seguire quello del rinomato pasticcere. Per l’emergenza Coronavirus, Iginio Massari e famiglia hanno donato tre ventilatori al reparto di Rianimazione degli Spedali Civili di Brescia. I respiratori sono dispositivi necessari per rafforzare le terapie intensive in questi momenti di necessità. La famiglia Massari ha dato il proprio sostegno attraverso la raccolta fondi dell’Associazione La Zebra Onlus di Brescia e ha inoltre lanciato un appello: “Adesso tocca a voi!”

Coronavirus: la donazione di Iginio Massari

Lo ha comunicato con un post su Facebook per incentivare le persone a seguire il suo esempio. Iginio Massari e la sua famiglia hanno donato tre ventilatori per la rianimazione agli Spedali Civili di Brescia. Si tratta di un gesto di generosità, con il quale il noto pasticcere ha lanciato un appello a tutti i suoi fan: “Adesso tocca a voi!”. Il messaggio di Massari invita alla collaborazione e all’altruismo in questi momenti di emergenza per il virus cinese. Il post recita così: “Attenzione. Vi chiediamo la massima condivisione. Non riteniamo bastevole la chiusura dei locali. La doverosa tutela delle persone passa soprattutto attraverso la generosità. Per questo ci siamo sentiti in obbligo di donare tre ventilatori per la Rianimazione agli Spedali Civili di Brescia per l’emergenza del Coronavirus. Aiutateci a sostenere questa iniziativa”.

La donazione dei Massari arriva infatti dopo la decisione di chiudere i punti vendita di Brescia, Milano e Torino. “Per salvaguardare l’incolumità di tutti i nostri preziosi collaboratori, clienti, fornitori abbiamo assunto la decisione di chiudere tutti nostri i punti vendita” si legge sul profilo Facebook di Massari. Ma per non negare i propri dolci prodotti ai clienti, la società ha disposto il servizio di delivery, per gli ordini sullo shop online.

“Adesso tocca a voi!”

Il messaggio di Iginio Massari vuole essere un esempio per i fan, affinché ognuno dia il proprio contributo in questo momento. Il post rimanda in particolare alla raccolta fondi dell’Associazione La Zebra di Brescia, con l’invito a sostenere l’iniziativa.