Coronavirus, la Regione: nessun caso rilevato in Emilia-Romagna

Red/Gtu

Roma, 5 feb. (askanews) - In Emilia Romagna sono risultati tutti negativi i tamponi effettuati sinora in via puramente precauzionale - poiché non corrispondevano alla definizione di caso sospetto di infezione da nuovo Coronavirus - analizzati dal Centro di riferimento regionale per le emergenze microbiologiche e virologiche (Crrem) del Policlinico Sant'Orsola di Bologna: lo comunica la regione sottolineando: "Nessun caso di infezione da coronavirus, dunque, rilevato sinora in Emilia-Romagna".

"Per quanto riguarda la scuola - prosegue la Regione - non sono previste dal ministero della Salute misure di restrizione o limitazione della frequenza per studenti asintomatici di rientro da viaggi in Cina, come è stato precisato dall'ufficio scolastico regionale in una nota inviata ai presidi dell'Emilia-Romagna.

Sull'intero territorio, da Piacenza a Rimini, la Regione ha attuato "tutte le misure stabilite dal ministero della Salute", in stretto raccordo con le Aziende sanitarie. Operativo anche il gruppo regionale di coordinamento per monitorare la situazione e condividere informazioni e interventi necessari. A fare il punto, gli assessori Sergio Venturi (Politiche per la salute) e Paola Gazzolo (Protezione civile) nella lettera inviata oggi a tutti i sindaci dell'Emilia-Romagna, ai quali, così come alle autorità sanitarie locali, "sarà data tempestiva comunicazione in caso di aggiornamenti". (Segue)