Coronavirus, la road map della Danimarca per uscire dalle restrizioni

·2 minuto per la lettura
danimarca ristoranti
danimarca ristoranti

Si concretizza in Danimarca l’idea di riaprire le attività commerciali, tra cui i ristoranti, a coloro che sono già stati vaccinati contro il coronavirus. Nella giornata del 23 marzo l’esecutivo danese ha infatti presentato il piano con le riaperture previste nei prossimi mesi, usufruibili per chi avrà il cosiddetto “Corona pass”, cioè il certificato vaccinale che attesti lo stato di salute dell’individuo. Secondo le intenzioni del governo, i ristoranti potrebbero in questo senso riaprire a partire dal prossimo 6 maggio.

Danimarca, ristoranti riaperti dal 6 maggio

Stando al calendario presentato oggi dalla prima ministra Mette Frederiksen, le prime strutture a riaprire saranno le scuole dal prossimo 6 aprile, con gli studenti che verranno scaglionati di settimana in settimana in percentuali divise a seconda dei diversi gradi di formazione. Sempre il 6 aprile sarà la volta di parrucchieri e tatuatori, che potranno accogliere soltanto i clienti muniti del Corona pass.

Il 13 aprile riapriranno invece i centri commerciali di dimensioni superiori ai 15mila metri quadrati, mentre il 21 aprile toccherà ai centri commerciali più piccoli e sarà inoltre possibile mangiare all’esterno dei locali. Sempre il 21 aprile riapriranno musei, biblioteche e gallerie d’arte e sarà permesso praticare sport al chiuso per i giovani al di sotto dei 18 anni. Si arriva dunque al fatidico 6 maggio, quando i ristoranti potranno finalmente riaprire al pubblico vaccinato dopo che erano stato chiusi lo scorso 20 dicembre.

Le riaperture andranno ovviamente di pari passo con la prosecuzione del piano vaccinale, come ricordato dalla stessa premier Frederiksen nel corso della presentazione del calendario: “Il punto fermo di queste decisioni è quello delle vaccinazioni per gli over 50. Molti di loro hanno ricevuto la prima dose e per noi è importante riuscire a contenere il contagio grazie anche all’utilizzo del passaporto vaccinale.