Coronavirus, La Russa: con Juve-Inter a maggio campionato falsato

Pol/Vep

Roma, 29 feb. (askanews) - "La decisione di rinviare a maggio la partita Juve-Inter senza neanche la condivisione della Lega e di tutte le squadre interessate, costituisce oltre che una palese ingiustizia sportiva capace di falsare il campionato, un errore privo di alcuna seria ragione di prevenzione. Solo tre giorni fa, i tifosi della Juve hanno potuto seguire la loro squadra in Francia, mentre ora non hanno il permesso di seguirla nella loro città. Non è vietata alcuna attività lavorativa o di ristorazione o di ogni altro genere (trasporti compresi) lasciando ai cittadini la libertà di tutelarsi come meglio ritengono. Non si capisce perché ciò non possa accadere allo stadio che peraltro non è un luogo chiuso. Resta il sospetto che il rinvio finisca col favorire chi lo ha pur lecitamente chiesto a discapito degli altri. E se ormai non è modificabile la decisione del rinvio sarebbe piu' opportuno sospendere tutte le partite in programma domani e far slittare di una settimana il calendario. In sostanza, far giocare Juve- Inter alla ripresa del campionato che finirebbe con qualche giorno di ritardo. Ogni altra decisione, oltre che priva di logica per i motivi anzidetti, risulterebbe ingiusta ed errata dal punto di vista sportivo e sicuramente tale da incrementare la psicosi che ci sta facendo diventare gli appestati d'Europa". Lo dichiara il senatore Ignazio La Russa.