Coronavirus, l'Arabia Saudita sospende i pellegrinaggi

webinfo@adnkronos.com

L'Arabia Saudita sospende temporaneamente l'Umrah, il "pellegrinaggio minore", il "piccolo hajj", che porta i fedeli musulmani a Mecca e Medina. La decisione del ministero degli Interni di Riad, riportata dai media ufficiali, arriva nel mezzo dell'emergenza coronavirus. Ogni anno milioni di pellegrini si recano in Arabia Saudita per il 'piccolo hajj' a Mecca, che a differenza di hajj, il 'grande pellegrinaggio', si può compiere tutto l'anno. Lunedì le autorità della monarchia del Golfo hanno confermato il primo caso di coronavirus nel regno.  

La decisione riguarda "cittadini e residenti" nel regno e, precisa l'agenzia Spa, rientra nelle misure precauzionali decise dal governo per contrastare la diffusione del coronavirus. Nei giorni scorsi Riad aveva già sospeso l'emissione di visti turistici per i cittadini provenienti da una serie di Paesi, tra cui anche l'Italia, e bloccato i pellegrinaggi di fedeli in arrivo dall'estero.