Coronavirus, Lazio: il sindaco di Trevignano, state a casa!

Bet

Roma, 17 mar. (askanews) - Ancora appelli a non uscire, ancora sindaci che si rivolgono alla popolazione. Stamattina su Facebook è la volta di Claudia Maciucchi, il sindaco di Trevignano Romano, che in un lungo post invita i cittadini a restare in casa. "Dovete restare a casa! Devo notare con profondo rammarico che ci sono persone che nel dramma che tutta la Nazione sta vivendo e, soprattutto, subendo, vanno ancora in giro, passeggiano "perché si sta all'aperto e a distanza di un metro e lo sport e le attività motorie svolte negli spazi aperti sono ammessi". Questo è ciò che è stato detto questa mattina alla Polizia Locale e ai Carabinieri durante i controlli in Via della Rena e lungo la pista ciclabile" scrive il sindaco. "È incredibile, ma c'è qualcuno che continua imperterrito a non capire, ad uscire di casa in queste ore, senza avere esigenze indifferibili, per ragioni alimentari, sanitarie e familiari" insiste Claudia Maciucchi che nel suo post si interroga. "Sono stati diramati appelli a ripetizione, ci sono notizie agghiaccianti provenienti da tutto il mondo, sono stati chiusi luoghi pubblici, uffici, negozi, palestre, piscine, stadi, centri sportivi, è stato fermato lo sport nazionale ed internazionale, si sono fermate Nazioni intere e miliardi di persone stanno in casa. È possibile che qualcuno di noi qui, a Trevignano Romano, non riesca a comprendere il messaggio istituzionale e quello dei medici, facendo un piccolo, insignificante sacrificio per il bene proprio e di tutta la Comunità?" "Dobbiamo uscire quanto prima da questo incubo e lasciarci dietro le spalle questa orribile pagina della nostra storia. Ma se lo vogliamo seriamente: dovete restare a casa!"