Coronavirus, le attività della Farnesina per gestire ... -2-

Fco

Roma, 5 feb. (askanews) - Il 3 febbraio sono rientrati in patria, con un volo organizzato dall'Unità di Crisi della Farnesina e operato dal COI-Difesa, 56 italiani che avevano chiesto di lasciare la città di Wuhan, epicentro della diffusione del coronavirus e isolata ormai da giorni, per disposizione delle Autorità cinesi.

L'Unità di Crisi della Farnesina, in raccordo con l'Ambasciata d'Italia a Pechino e con tutta la rete consolare italiana in Cina, assicura inoltre su base quotidiana la massima assistenza agli italiani che si trovano in Cina e nei Paesi vicini e che chiedono indicazioni sulle possibili modalità di rientro in Italia. (Segue)