Coronavirus, le dichiarazioni di De Luca in conferenza stampa

·2 minuto per la lettura
De Luca in diretta: “Stiamo facendo l’ennesimo miracolo campano”
De Luca in diretta: “Stiamo facendo l’ennesimo miracolo campano”

Nel corso di una diretta video andata in onda nella giornata del 6 novembre, il presidente della Campania Vincenzo De Luca ha rigettato le accuse fatte nelle ultime settimane contro la sua regione, affermando come invece sia stato effettuato un vero e proprio miracolo per contenere gli effetti della seconda ondata. De Luca se l’è presa specificatamente con chi criticava la scelta del governo di aver inserito la Campania all’interno della zona gialla anziché in quella rossa.

De Luca in diretta parla di “miracolo campano”

Nel corso del suo intervento, il presidente campano si è scagliato contro chi in questi giorni ha attaccato la regione in relazione ai dati dell’emergenza sanitaria: “Per mesi abbiamo assistito a campagne scandalistiche. Ancora in questi giorni c’è ancora qualcuno che va in giro per le televisioni a parlare male di Napoli e della Campania. Amministratori che nella loro regione non hanno alzato un dito per contenere il contagio”. In seguito, De Luca ha evidenziato come per molti: “Napoli e la Campana non possono essere considerate regioni d’eccellenza, devono per forza essere considerate il degrado e il disastro”.

Il presidente campano ha poi rivendicato la scelta della sua regione di aver condotto una strategia preventiva anticipando l’evoluzione del contagio: “In questi due mesi si sono confrontate in Italia due linee per affrontare il Covid, una che puntava alla prevenzione e una che puntava a misure parziali che seguivano il contagio. Quando ho detto che la Campania segue la sua linea è perché la Campania ha scelto la linea delle prevenzione. A tal proposito De Luca ha espresso aspre critiche nei confronti dell’esecutivo, reo a suo dire di non aver optato per un lockdown totale su tutto il Paese: “Noi coerentemente abbiamo fatto una scelta per salvarci e andremo avanti su questa linea, il governo ha fatto una scelta diversa. […] Ho detto ancora in questi giorni che avrei preferito una linea unitaria, di rigore, per tutto il Paese.