Coronavirus, Lega: con sospensione patto stabilità non ci sono più scuse

Pol/Vep

Roma, 20 mar. (askanews) - "Con l'annuncio della sospensione del patto di stabilità non ci sono più scuse, si riapra il Parlamento, si fissi un obiettivo di deficit realistico e si mettano in moto tutti i soldi necessari per sostenere cittadini e imprese e si permetta agli enti locali di indebitarsi o aumentare i trasferimenti per far fronte alla situazione. La strada maestra è l'anno bianco fiscale con la cancellazione delle tasse e un serio piano di sostegno economico ai cittadini che non possono lavorare a causa dell'emergenza". Così il team economico della Lega composto da Alberto Bagnai, Massimo Bitonci, Claudio Borghi, Claudio Durigon, Dario Galli, Massimo Garavaglia, Alberto Gusmeroli e Armando Siri.