Coronavirus, Lega contro task force su fake news

webinfo@adnkronos.com

"Ci lascia sbigottiti scoprire dalla stampa che il governo, come annunciato su giornali e tv dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Martella, abbia istituito una task force contro le fake news. Riteniamo non sia in linea con i principi di una democrazia esautorare il Parlamento per imporre agli italiani cosa sia giusto o sbagliato nel campo dell’informazione, approfittando dell’emergenza sanitaria". Lo affermano in una nota i deputati della Lega Elena Maccanti, Massimiliano Capitanio, Domenico Furgiuele e Ketty Fogliani, membri del Comitato ristretto costituito in seno alle Commissioni Trasporti e Cultura della Camera dei Deputati per l’esame delle proposte di legge per l’istituzione di una Commissione d’inchiesta contro le fake news. 

"Di fatto - aggiungono i leghisti - il Parlamento non è stato consultato né informato sulla task force, non conosciamo i componenti e il raggio d’azione della stessa, dal momento che non è chiaro se sia circoscritto alla durata dell’emergenza Covid".  

"Sarebbe stato opportuno perlomeno convocare chi stava già lavorando all’istituzione di una tanto millantata Commissione d’inchiesta per le fake news. Alla luce dell’impegno dell’Oms e di diverse piattaforme per il monitoraggio dell’informazione, ci domandiamo se il progetto non sia superfluo o, peggio, una censura del governo a chi non appoggia la loro propaganda", conclude la nota.