Coronavirus, "lieve positività" rilevata su un cane a Hong Kong

Bea

Roma, 28 feb. (askanews) - A Hong Kong un cane il cui proprietario è stato infettato da coronavirus ha rivelato una "lieve positività" all'agente patogeno. Un comunicato del Dipartimento Agricoltura, Pesca e Conservazione della città semiautonoma cinese afferma che il cane è stato segnalato alle autorità il 26 febbraio. I test su campioni orali, nasali e rettali hanno rilevato una positività al virus, anche se l'animale non presenta sintomi. "Il Dipartimento condurrà uno stretto monitoraggio del cane summenzionato e raccoglierà altri campioni da testare per verificare se effettivamente il cane sia stato infettato dal virus oppure si sia trattato di una contaminazione ambientale del naso e della bocca del cane" si legge nel comunicato.