Coronavirus, lo sposo potrà tornare a baciare la sposa

Stop all’obbligo di mascherina sull’altare: gli sposi possono tornare a baciarsi al momento del sì. L’ok arriva direttamente dalla Cei, che però non fa decadere l’obbligo per il sacerdote di proteggere le vie respiratorie e mantenersi a un minimo di un metro di distanza dagli sposi.

VIDEO - Germania: per aggirare il Covid ci si sposa al drive-in

Concorda anche il Comitato tecnico scientifico, secondo cui “non potendo certamente essere considerati estranei tra loro, i coniugi possano evitare di indossare le mascherine, con l’accortezza che l’officiante mantenga l’uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie e rispetti il distanziamento fisico di almeno 1 metro”.

Ma cade anche un secondo obbligo: quello, per i sacerdoti, di indossare i guanti monouso durante la distribuzione della Comunione. È sempre il Cts a raccomandare che si procede piuttosto “ad una scrupolosa detersione delle proprie mani con soluzioni idroalcoliche”, anche perché “l’uso non corretto dei guanti può infondere una falsa sensazione di sicurezza”. Resta comunque valida la raccomandazione degli esperti di evitare la Comunione direttamente in bocca: meglio prendere l’ostia nelle proprie mani.

VIDEO - Elettra Lamborghini vestita da sposa: Enzo Miccio le trova l'abito perfetto. La sorpresa