Coronavirus, lo strano caso di Londra

·1 minuto per la lettura
Covid
Covid

I contagi da Covid a Londra risulterebbero essere in calo. Bisogna però precisare che i dati sono provvisori e quindi da prendere con le pinze, in quanto non certificano una realtà sicura. Stiamo parlando del Coronavirus, quindi l’incertezza è di casa. La City è una delle metropoli meno vaccinate e, allo stesso tempo, una delle più contagiate in Gran Bretagna.

Covid, contagi in calo a Londra: un simbolo di speranza

Londra è una metropoli che, con i dati attuali, sembra offrire speranza e conforto al resto d’Europa e del mondo. inizialmente, la capitale del Regno unito aveva registrato un record di contagi, che ora sembrano essere in calo. Ora sembra stia per uscire dalla quarta ondata. Rispetto al picco dello scorso 22 dicembre, i casi di coronavirus sembrano essere qui scesi del 20%.

Covid, contagi in calo a Londra: i dati resi noti

Come riportato dal Financial Times, a Londra i casi tra i 20 e i 34 anni risultano essere calati di oltre un terzo da una settimana. Stiamo parlando di una capitale europea in cui la variante Omicron aveva avuto una larga diffusione.

Covid, contagi in calo a Londra: dati provvisori

Lo scorso 4 gennaio, i contagi a Londra risultavano essere 21.527, dati in calo rispetto al record di 26mila del 24 dicembre 2021. Da precisare come questi siano contagi provvisori, che ancora non possono determinare una tendenza definitiva. Come afferma l’Huffington Post, al momento è possibile parlare di contagi “cautamente positivi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli