Coronavirus, Lombardia al lavoro su piano di rilancio economico

fcz

Milano, 27 feb. (askanews) - I vertici della Regione Lombardia metteranno a punto un piano di rilancio del sistema economico regionale fortemente penalizzato dall'emergenza Coronavirus e dalle misure restrittive adottate nel tentativo di contenere la diffusione del contagio. Lo hanno assicurato il presidente Attilio Fontana, e gli altri esponenti della giunta regionale che hanno partecipato alla conferenza stampa convocata nel pomeriggio a Palazzo Lombardia per far un punto aggiornato della situazione.

"Bisogna iniziare a dare una mano e venire incontro a un'economia che sta soffrendo", ha messo in chiaro il governatore ostentando ottimismo sulle possibilità di ripresa del tessuto economico della Regione: "Sono convinto che usciremo dall'emergenza ancora più forti di prima e con un sistema sanitario ancora più performante di quello di oggi". Il vicepresidente della giunta, Fabrizio Sala, ha chiarito che l'intenzione è quella di lavorare su "un piano di rilancio dell'economia lombarda e 360 gradi", precisando che l'emergenza Coronavirus deve rappresentare "uno stimolo per rilanciare il nostro territorio".

Anche per l'assessore regionale allo sviluppo economico, Alessandro Mattinzoli, la priorità dell'amministrazione regionale deve essere quella di contenere al massimo "un danno economico ancora difficile da quantificare". A preoccuparlo non sono solo gli impatti negativi provocati dal Coronavirus sul tessuto produttivo della Regione, ma anche il possibile "danno di immagine" che, ha sottolineato, "va assolutamente evitato" perchè "è un danno dovuto alla percezione di ciò che sta avvenendo diversa rispetto alla realtà".