Coronavirus in Lombardia, le misure di sicurezza

Conferenza stampa di aggiornamento al Palazzo della Regione Lombardia dopo il caso di contagio su un cittadino italiano di Codogno, in provincia di Lodi, a circa cinquanta chilometri da Milano

Il paziente 1 in Italia ha cominciato a manifestare i primi sintomi il 15 febbraio, si è recato al pronto Soccorso, è tornato a casa e dopo è peggiorato. La moglie ha raccontato del contatto ad una cena con un conoscente tornato a gennaio dalla Cina. Anche la moglie è purtroppo risultata positiva al Coronavirus, però è in buone condizioni di salute. Anche un altro soggetto che praticava sport con il paziente uno potrebbe essere infetto.

I cittadini dei comuni di Codogno, Castiglione d'Adda e Casalpusterlengo, sono stati invitati a rimanere in casa in via precauzionale.

Nel pomeriggio un aggiornamento con il ministro della Salute Speranza.