Coronavirus, Lombardia: terapia intensiva necessaria in 10% casi

Red-Mch

Milano, 28 feb. (askanews) - "In base ai casi accertati la diffusione del virus è ancora circoscritta e l'incidenza è alta in alcune aree pari a circa al 4% della popolazione regionale. Il COVID-19 per il 90% dei pazienti è facilmente risolvibile, ma nel restante 10% dei casi, soprattutto se anziani o con un quadro clinico compromesso, richiede il passaggio in terapia intensiva". Lo comunica Regione Lombardia in una nota.

"Nelle zone ad alta incidenza - viene spiegato - gli ospedali (Codogno, Lodi, Cremona, Alzano) hanno dovuto affrontare situazioni emergenziali sia per l'elevato numero di casi, sia perché l'11% delle positività riguarda operatori sanitari. Fino ad oggi il resto della rete ospedaliera e' ancora in grado di dare risposta".