Coronavirus, Louvre chiuso: in corso riunione dei dipendenti

Coronavirus Louvre chiuso

Il Museo del Louvre è stato temporaneamente chiuso nella giornata di domenica 1 marzo 2020 per consentire lo svolgimento di una riunione dei dipendenti, preoccupati per il possibile afflusso di persone provenienti dalle aree italiane più colpite dal coronavirus.

Coronavirus: Louvre chiuso

Le persone che lavorano presso uno dei musei più ambiti di Parigi si sono infatti riunite in via straordinaria per chiedere garanzie al medico del lavoro e alla dirigenza. Un simbolo del fatto che anche in Francia, come in Italia, i cittadini sono preoccupati da possibili contagi. Tanto più che nel dipartimento dell’Oise un paziente zero è sfuggito al controllo e vi sono molti casi accertati.

La chiusura è avvenuta in modo del tutto imprevisto tanto che sono decine le persone in coda fuori dall’esibizione. I biglietti online per prenotare la propria visita sono infatti stati venduti regolarmente. Il pubblico non ha poi ricevuto alcuna comunicazione in merito all’impossibilità di visitare il museo.

Gli stessi canali ufficiali non sono in grado di dire quando è prevista la riapertura del sito culturale. Intanto i visitatori provenienti da tutto il mondo aspettano fuori dalla Piramide con il proprio ticket sperando di poter ammirare in giornata le bellezze contenutevi.

Dopo il superamento dei 100 casi positivi al coronavirus in Francia, nella giornata di sabato 29 febbraio 2020 si era riunito un Consiglio dei ministri straordinario. Il governo francese aveva deciso di vietare eventi pubblici con più di 5.000 persone e di annullare la mezza maratona della capitale. I musei non sono considerati luoghi a rischio ma, essendo visitati da moltissime persone, la situazione ha messo in allarme i lavoratori.