Coronavirus, De Luca: governo sta facendo il suo dovere

Psc

Napoli, 10 mar. (askanews) - "Non era facile prendere dei provvedimenti limpidi e lineari da subito. Adesso mi pare che sia stata corretta qualche sbavatura che c'è stata e mi pare che il governo stia facendo il suo dovere". Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ai microfoni di Radio Kiss Kiss sull'emergenza Coronavirus. "Nella vita si può sempre fare di più, ma bisogna misurare le azioni degli uomini nel contesto e nelle condizioni determinate. Sicuramente - ha aggiunto commentando l'azione dell'Esecutivo Conte - ci sono state delle criticità e dei punti di caduta organizzativi principalmente per l'afflusso di ritorno dei nostri concittadini dal Nord al Sud". Riferendosi, poi, alla situazione italiana, De Luca ha spiegato: "Ormai ogni situazione del nostro Paese è stata equiparata. La ricaduta sui settori economici è la stessa in tutta Italia, penso ai settori come il turismo, il trasporto, il settore alberghiero, il commercio, l'artigianato. La richiesta che porteremo al tavolo è di distribuire gli aiuti in maniera equa a tutte le Regioni". Rivolgendosi poi ai campani che hanno attività private, il presidente ha concluso: "Chiudere per due settimane non è una cosa positiva, ma neanche una tragedia. Ai cittadini dico non guardiamo all'oggi, ma pensiamo a tra due mesi quando saremo usciti dal tunnel e saremo tutti più sereni".