Coronavirus, De Luca: su AstraZeneca comunicazione demenziale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Napoli, 9 apr. (askanews) - Su Astrazeneca è stata fatta "una comunicazione demenziale": è il parere del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, espresso nel corso della diretta Facebook del venerdì.

"Astrazeneca è un vaccino per il quale, anche in Italia, siamo stati capaci di creare un livello tale di confusione che ha gettato nello sconcerto tutti i nostri concittadini, a cominciare dalla comunicazione che viene fatta - ha sottolineato -. Continuo ad ascoltare una comunicazione demenziale di questo tipo: 'è un vaccino che garantisce benefici superiori ai rischi'. E ci mancherebbe altro... Ma come si possono comunicare in questo modo idiota le caratteristiche di un vaccino?". "Credo - ha aggiunto il presidente - che dobbiamo mantenere i nervi saldi. Dobbiamo dire a tutti i concittadini che l'hanno fatto che non è successo assolutamente niente, parliamo di decine di migliaia di persone di ogni fascia d'età, tutto è andato assolutamente tranquillo, anche per chi dovrà ricevere la seconda dose". "L'orientamento del Governo e stato destinare per motivi di prudenza Astrazeneca agli ultra 60enni: benissimo, ma andiamo avanti con decisione, senza lasciarci trascinare da un'angoscia che non ha motivo di esistere. Sono stati inoculate milioni di dosi di vaccino Astrazeneca e ci sono stati pochissimi casi con effetti negativi. Se controllassimo gli effetti collaterali del vaccino anti influenzale probabilmente sarebbero superiori a quelli di Astrazeneca. Dobbiamo mantenere i nervi saldi e andare avanti, senza farsi condizionare da timori che non hanno fondamento scientifico", ha concluso De Luca.