Coronavirus, M5s: con dl cura Italia misure per scuola e cultura

Pol/Bac

Roma, 16 mar. (askanews) - "Di fronte all'emergenza Coronavirus il governo ha scelto, con coraggio, politiche a tutela di famiglie e imprese, per questo ci riteniamo pienamente soddisfatti. Il Consiglio dei Ministri ha, infatti, approvato importanti misure che vanno a sostegno della scuola e della cultura: dalle indennità ai lavoratori dei diversi comparti della cultura al fondo di emergenza per lo spettacolo dal vivo e il cinema, dall'estensione del congedo parentale al voucher babysitter da 600 euro (1,6 miliardi stanziati con un bonus ulteriore 'speciale' per il personale sanitario), per citare alcuni provvedimenti". Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati del Movimento 5 Stelle della commissione Cultura.

"In un momento così difficile per la forzata chiusura delle scuole, con il decreto Cura Italia si sono stanziati 85 milioni che consentiranno alle scuole di dotarsi di piattaforme e di strumenti digitali per l'apprendimento a distanza. Sempre - aggiungono - con un occhio di riguardo per le fasce sociali più disagiate: sono previste, non a caso, risorse per l'acquisto di pc e traffico dati per i ceti meno abbienti. Il governo dimostra coi fatti come considera centrale investire oggi su una scuola pubblica e di qualità".

"Da evidenziare, infine, il sostegno ai lavoratori dei settori del turismo, della cultura, dello spettacolo, del cinema e dell'audiovisivo, i quali godranno tutti di indennità straordinarie per contenere gli effetti negativi di questa crisi, un altro tassello fondamentale del decreto", concludono nella nota.