Coronavirus, M5S a Conte: in Lombardia misure più restrittive

Fcz

Milano, 20 mar. (askanews) - "Misure più restrittive per i nostri territori, estensione dei tamponi a tutto il personale sanitario e a chi presenta sintomi influenzali, sospensione di attività e cantieri non essenziali e non urgenti, sanzioni per le aziende che non rispettano il protocollo di sicurezza". A chiederle sono i rappresentanti lombardi del M5S in una lettera indirizzata al premier Giuseppe Conte. "Come ribadito dal nostro capo politico e viceministro all'Interno Vito Crimi, in alcune aree bisogna fare misure molto più restrittive, non basta chiedere ai cittadini di restare a casa per fermare il contagio. I nostri concittadini chiedono di più", spiegano nella missiva i parlamentari Bologna, Carinelli, Cominardi, Corbetta, Dori, Mammì, Nocerino, Olgiati, Riccardi, Romaniello, Siragusa, Termini, Tripiedi, Zolezzi, l'europarlamentare Evi, i consiglieri Regionali Alberti, De Rosa, Degli Angeli, Di Marco, Erba, Forte, Mammì, Piccirillo, Verni, Violi.