Coronavirus, M5s: Lombardia revochi utilizzo siero latte per biogas

Red-Asa

Milano, 23 mar. (askanews) - I consiglieri regionali lombardi del M5s Massimo De Rosa, Roberto Cenci e Marco Degli Angeli hanno chiesto con una nota che anche ai gestori degli impianti per la produzione del biogas sia imposta la sospensione forzata delle attività. I rappresentanti del Movimento Cinque Stelle, della Commissione ambiente di Regione Lombardia hanno inoltre chiesto, insieme con alcuni comitati e associazioni, "la revoca del decreto dirigenziale in cui Regione Lombardia autorizza l'utilizzo del siero del latte negli impianti biogas". Il ragionamento dei rappresentanti del Movimento Cinque Stelle parte dal dato che mette in evidenza la correlazione fra alti livelli di inquinamento atmosferico e patologie respiratorie: "Ricordiamo che un impianto a biogas emette, da autorizzazione, 500 mg di NOx per NM3 emesso, contro i 20 mg di una normale centrale a turbogas. Quindi 25 volte tanto, sempre vengano rispettati i parametri. Arpa ha spesso constatato superamenti fino a 600 mg di NOx emessi per NM3. I 500 impianti a biogas lombardi emettono ogni anno oltre 5 mila tonnellate di NOx. Adesso non è il caso di incentivare la produzione di biogas, anche attraverso deroghe all'utilizzo del siero del latte".

Secondo i consiglieri pentastellati "Questo tipo di produzione non ha un ruolo strategico, dal momento che non è collegata al ciclo dei rifiuti solidi urbani e non è correlata ad auto smaltimento di reflui e autoproduzione energetica aziendale". A loro parere "in Lombardia esistono all'incirca 500 impianti biogas, molti dei quali esercitano la propria funzione nei pressi di contesti urbani. È noto come vi sia un'incidenza maggiore del numero di polmoniti, all'interno di zone in cui i cittadini sono esposti a livelli di inquinamento sopra la media. Per questo, in un momento come questo di forte stress per il nostro sistema sanitario nazionale, riteniamo doverosa la per la revoca del decreto dirigenziale in cui Regione Lombardia autorizza il siero del latte nei biogas. Al fine di non aggravare ulteriormente una situazione prossima al collasso".