Coronavirus, M5s: sosteniamo imprese, altri 350 milioni per export

Pol/Gal

Roma, 26 feb. (askanews) - "Tra le priorità del governo, oltre alla tutela della salute, c'è sicuramente il supporto al tessuto economico dei territori che si trovano all'interno della zona rossa e di tutte le imprese italiane che stanno subendo danni economici per via della diffusione del coronavirus. È importante che, come annunciato dal ministro Di Maio, oltre ai 300 milioni già previsti, siano in arrivo ulteriori 350 milioni a favore delle imprese italiane per il fondo sull'export di Sace-Simest, per tutelare tutti i settori che vedono nelle esportazioni una loro priorità strategica. Questo Governo non lascerà sole le imprese italiane: nel decreto del ministero dell'Economia e delle Finanze è prevista la sospensione dei versamenti delle imposte, delle ritenute e degli adempimenti tributari, in scadenza tra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020, per contribuenti e imprese della zona rossa". Così in una nota i portavoce del MoVimento 5 Stelle della commissione Attività produttive della Camera.

"Oggi poi il ministro Patuanelli ha incontrato i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e delle professioni per definire gli interventi da adottare per ridurre l'impatto economico del coronavirus sul sistema produttivo del Paese. Tra gli interventi previsti: l'accesso facilitato al fondo garanzia piccole e medie imprese, la sospensione dei pagamenti su energia elettrica e forniture gas, contributi per la ripresa delle attività in caso di accertato danno e sostegno anche alle imprese che hanno subito danni indiretti. Inoltre, sono al vaglio soluzioni per sostenere i settori produttivi maggiormente colpiti, come quello turistico o la grande distribuzione, e misure per incentivare il telelavoro. Continueremo a lavorare per garantire il massimo supporto e dare certezze al nostro settore produttivo", concludono i deputati pentastellati.