Coronavirus, M5s: Ue ascolti nostre richieste, allentare vincoli

Adm

Roma, 6 mar. (askanews) - L'Unione europea deve ascoltare le richieste italiane di fronte all'emergenza Coronavirus. Lo chiedono in una nota congiunta i deputati della commissione Politiche Ue a proposito dei 7,5 miliardi di euro stanziati ieri in consiglio dei Ministri.

"Di fronte all'emergenza Coronavirus - aggiungono - non possiamo che pretendere la totale solidarietà da parte delle istituzioni europee: come Paese stiamo vivendo un periodo di difficoltà, per questo è giusto reclamare maggiore flessibilità con l'introduzione di politiche espansive ed anticicliche. Dall'Ue vogliamo un deciso cambio di rotta".

Per i parlamentari M5s "il prossimo decreto dovrà approvare misure importanti che vanno dal rafforzamento del sistema sanitario agli aiuti alle famiglie. Un provvedimento in deficit di 6,35 miliardi che ha il dovere, ora, di aprire una stagione di flessibilità in Unione Europea. Lo consideriamo soltanto un primo passo verso una nuova fase per le politiche europee". "In questo momento le nostre imprese hanno bisogno di un concreto sostegno pubblico e confidiamo che questa volta la Commissione europea saprà accogliere la nostra richiesta. Bisogna infatti lavorare affinché l'Ue allenti la morsa di vincoli come il Patto di stabilità".