Coronavirus, de Magistris: è assurda la corsa ai supermercati

Psc

Napoli, 10 mar. (askanews) - "E' assurda la corsa ai supermercati", ma "è importante provare a garantire la vita ordinaria". E' l'appello del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, all'indomani delle nuove disposizioni del governo per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. Per l'ex pm è "assurdo prendere di affanno un supermercato", riferendosi a quanto accaduto la scorsa notte quando si sono registrate file di persone fuori la grande distribuzione, ricordando anche che gli assembramenti sono vietati e che le violazioni sono "punite con la chiusura degli esercizi commerciali". "Questo non ha proprio senso. Proviamo a rispettare queste norme, saremo più sicuri, si abbasserà notevolmente il rischio di contagio e ritorneremo prima alla normalità. Quindi - ha proseguito - niente panico, più responsabilità. Una vita ordinaria, pur in condizioni eccezionali". "Adesso è importante anche provare a garantire la vita ordinaria: chi fa dei lavori necessari per la tenuta del Paese, deve continuare a lavorare: dai servizi sanitari ai servizi pubblici di necessità, alle attività economiche, alle attività commerciali", ha concluso il sindaco ricordando che, ove possibile, si deve agevolare il lavoro agile.