Coronavirus, de Magistris: razzismo sanitario veramente indegno

Psc

Napoli, 10 feb. (askanews) - "Il razzismo sanitario di natura sanitaria è qualcosa di veramente indegno". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, interpellato sull'emergenza Coronavirus e su alcuni episodi di intolleranza nei confronti di cittadini cinesi che si sono registrati in Italia. "Il mondo è preoccupato, l'Oms è preoccupata e penso qualunque persona, giustamente, lo è ma - ha sottolineato de Magistris - ciò non deve significare vivere nel panico, creare allarmismi inutili e soprattutto proseguire con 'la caccia al cinese' che è incomprensibile".

Il sindaco ha invitato ad "avere fiducia nelle autorità sanitarie" e a non sottovalutare "i sintomi" evidenziando l'importanza della "prevenzione dei medici del territorio". "Il Governo - ha ribadito de Magistris - ha fatto bene ad alzare subito il livello più alto di allerta sebbene in Italia la situazione sia assolutamente sotto controllo". "Il cordone sanitario internazionale credo che - ha detto ancora - si stia muovendo bene e la stessa Cina, seppur con ritardo, ha messo in campo azioni senza precedenti. Penso che si stia attuando un'azione molto diffusa e, sebbene il virus galoppi velocemente, dobbiamo ricordare che fino ad ora ha un tasso di mortalità molto basso, tra il 2 e il 3 per cento, e che non ha quasi colpito zone al di fuori della Cina".