Coronavirus, Malta nega attracco a nave da crociera Msc Opera

Dmo

Roma, 6 mar. (askanews) - Il governo di Malta ha negato l'attracco alla nave da crociera Msc Opera, su cui viaggiano 2.302 persone tra passeggeri ed equipaggio, a causa dei timori per l'epidemia di coronavirus e dopo la minaccia da parte dei medici di scioperare. Lo riferisce The Times of Malta.

La Msc Opera verrà dirottata altrove, secondo il governo maltese. La Valletta ha preso la decisione dopo "l'allarme pubblico emerso in seguito a informazioni errate diffuse da media locali". La rotta della nave quindi verrà modificata per "evitare ulteriori preoccupazioni per i cittadini maltesi", recita la nota del governo.

La decisione è stata presa insiema all'operatore della Msc Opera che ha comunicato al Times of Malta che la nave adesso farà rotta per Messina. Msc sottolinea che nessuno a bordo ha sintomi da coronavirus.

Un passeggero austriaco sbarcato dalla nave a Genova il 28 febbraio era risultato positivo al virus. Ma la società Msc ha dichiarato che l'imbarcazione è stata ispezionata dalle autorità sanitarie greche due volte, prima nel Pireo e poi a Corfù, e ha ricevuto l'autorizzazione alla navigazione.