Coronavirus, mamma positiva partorisce figlia negativa: “Benvenuta Eva”

coronavirus mamma figlia

Un’altra storia a lieto fine quella avvenuta nelle Marche: una mamma positiva al coronavirus partorisce una figlia negativa: il miracolo della nascita di Eva. Luca Ceriscioli, il presidente della regione, è stato il primo a dare la lieta notizia della prima bimba marchigiana nata da una mamma positiva. A Cremona, invece, poche ore prima era avvenuto un episodio simile: una mamma in quarantena aveva partorito il secondo figlio.

Coronavirus, mamma partorisce figlia negativa

Un fiocco rosa che dona speranza alla città di Civitanova, nella Marche, dove è nata la prima bimba negativa da mamma positiva. Eva è venuta al mondo nella serata del 17 marzo di fronte alla gioia e allo stupore della sua mamma, che era ricoverata per Covid-19. “Al termine di questa lunga giornata – scriveva il Presidente della Regione sui social -, un fiocco rosa, una notizia che ci dà speranza: al punto nascita Covid di Civitanova è nata Eva”.

“È la prima nascita nelle Marche da una mamma risultata positiva al Coronavirus – ha aggiunto Crescioli -. Per queste mamme all’ospedale di Civitanova è stato riservato un apposito ambiente, per garantire il parto in sicurezza sanitaria”. Infine, crescili conclude: “Benvenuta alla piccola Eva e un grande in bocca al lupo alla mamma, con gli auguri di tutta la Regione Marche”.

Il bilancio nelle Marche

Soltanto pochi minuti prima di dare il lieto annuncio della nascita di Eva, Crescioli aveva informato i cittadini rispetto al bilancio dei decessi nelle Marche. “Questo è il giorno più difficile – aveva detto il presidente – perché i dati ci parlano di un totale di 22 decessi, 14 solo oggi e 8 dei giorni scorsi, ma con diagnosi precedentemente dubbia e ora confermata” ha spiegato il governatore. “Il nostro pensiero, la nostra vicinanza e il nostro impegno sono per coloro che stanno soffrendo e per il personale sanitario, che sta veramente dando il massimo”.