Coronavirus, Marche: accesso online facilitato alle biblioteche

(Segue)

Roma, 20 mar. (askanews) - Consultare milioni di e-book di cui più di 35.000 bestseller e titoli in commercio, più di 7.000 tra periodici e quotidiani italiani e stranieri, centinaia di audiolibri e tanti altri contenuti. Da oggi questo servizio, avviato dalla Regione Marche nel 2019 con il progetto Biblioteca Digitale e Card Marche Cultura per favorire la lettura in rete, sarà ancor più facilitato: sarà sufficiente, infatti, contattare via mail una delle biblioteche che aderiscono all'iniziativa.

"In un momento come quello che stiamo vivendo - ha sottolineato il presidente della Regione, Luca Ceriscioli - vogliamo mettere a disposizione ogni risorsa per alleviare le tensioni. Non solo divieti, dunque, per restare a casa e rispettare le regole per il bene di tutti noi, ma anche strumenti digitali come i libri. La lettura rimane un attimo di pace e quiete che l'individuo si ritaglia per sé, per farsi del bene. E ogni libro ha un piccolo messaggio nascosto tra le righe che sta al lettore saper interpretare, si crea così una specie di legame affettivo tra libro e lettore che si porta dentro per sempre. Questo progetto, pensato per incentivare la lettura, già innovativo e utilissimo in tempi normali, assume in questo periodo un significato valoriale di grandissimo spessore. Invitiamo quindi i Comuni e le loro biblioteche ad aderire (attualmente sono 20 ma stanno aumentando di giorno in giorno) anche se sappiamo che il servizio in questo periodo potrà essere calibrato sulle esigenze del personale in smartworking. Ma vogliamo ugualmente fare un test per vedere anche come rispondono i cittadini marchigiani, per poi ampliare la rete ."