Coronavirus, Marche semplificano procedure per gasolio agricoltori

Red/rus

Roma, 12 mar. (askanews) - La Regione Marche ha semplificato l'assegnazione dei carburanti agricoli agevolati. La delibera approvata dalla Giunta regionale snellisce, a regime, la procedura di richiesta dell'anticipo del 50 per cento di carburante agevolato, evitando lunghe code agli sportelli a inizio anno, grazie alla concessione senza la preventiva denuncia di utilizzo dell'anno precedente. In considerazione dell'emergenza coronavirus, la Giunta regionale ha varato una delibera nella quale l'anticipo del gasolio agricolo viene autorizzato automaticamente agli oltre 17 mila agricoltori potenzialmente interessati, senza coda agli sportelli dei centri di assistenza agricola. L'anticipo 2020 viene quindi consentito automaticamente a tutti tramite il sistema informativo regionale, senza neanche la necessità della domanda. "Abbiamo facilitato le complesse procedure amministrative a cui gli utenti dovevano sottostare per beneficiare delle agevolazioni - chiarisce la vicepresidente Anna Casini, assessore all'Agricoltura - Una necessità chiaramente suggerita dall'emergenza Covid-19 ma anche una scelta politica del governo regionale, impegnato, in questi anni, a sburocratizzare le procedure amministrative di propria competenza. Gli agricoltori erano costretti, nel predisporre le dichiarazioni, a ricorrere agli sportelli di assistenza per effettuare le denunce dei consumi dell'annata precedente e verificare la congruità delle rimanenze, prima di ottenere la nuova assegnazione dei carburanti. In tempi di emergenza Coronavirus non è più pensabile confermare un sistema che cozza con la necessità di aiutare il lavoro degli agricoltori e con le vigenti disposizioni sanitarie".