Coronavirus, Marina partecipa a iniziativa e suona sirene 70 navi

Cro-Mpd

Roma, 19 mar. (askanews) - Venerdì 20 marzo le sirene di 70 unità navali della Marina Militare, ormeggiate in 7 diverse basi navali, da nord al sud, suoneranno all'unisono per unirsi all'iniziativa "Radio per l'Italia" promossa da tutte le emittenti radiofoniche nazionali e locali che, a partire dalle ore 11.00, trasmetteranno in contemporanea l'Inno di Mameli e tre canzoni del patrimonio musicale nazionale, per esprimere la propria vicinanza a tutti gli italiani in questo momento di emergenza sanitaria globale.

"Proprio a chi opera direttamente sul campo sin dalla prima ora è dedicata questa iniziativa. La gratitudine e l'ammirazione - sottolinea una nota - vanno a tutto il personale medico e sanitario, che con encomiabile spirito di sacrificio è coinvolto in prima linea al servizio della collettività nelle aree del Paese più duramente colpite. Un gesto solidale, quello di oltre 5000 marinai, per sostenere e incoraggiare la comunità ad essere ancora più forte e coesa, così come lo è l'equipaggio di ogni nave che, anche in una circostanza delicata come quella attuale, continua a garantire l'assolvimento dei compiti istituzionali al servizio del Paese per assicurare la sicurezza degli spazi marittimi e la libertà dei traffici commerciali, oggi ancora più sensibili.

La professionalità, lo spirito di sacrificio e l'impegno che in ogni circostanza contraddistinguono le donne e gli uomini con le stellette continuano ad essere uno strumento a disposizione del "Sistema Paese", e il flash mob sonoro è il nostro modo per sentirci vicini, per sensibilizzare tutti al rispetto delle regole e stare a casa e per ribadire che "andrà tutto bene": sulle onde sonore delle nostre sirene e con gli occhi e con il cuore rivolti al nostro Tricolore, ora come non mai, desideriamo stringervi tutti in un abbraccio ideale".