Coronavirus, mascherine vendute con rincari del 500% a Pescara

Coronavirus, mascherine vendute con rincari del 500% a Pescara

Roma, 12 mar. (askanews) – Sono quasi introvabili ormai le mascherine, che assieme al gel lavamani sono diventati un affare per sciacalli e malavitori. In una parafarmacia della zona Stadio di Pescara sono state vendute oltre 200 mascherine e numerose confezioni di gel disinfettanti a prezzi superiori di oltre il 500% del loro reale valore.

Atti questo genere si ripetono un po’ in tutta Italia. La Guardia di Finanza di Campobasso ha sequestrato 300 mascherine che un venditore all’ingrosso di medicinali del capoluogo molisano vendeva a 13 euro l’una con un ricarico del 1500%.