Coronavirus, Mattarella: grazie a chi lavora in prima linea

Afe

Roma, 28 feb. (askanews) - "In questo giorno dedicato alle malattie rare dobbiamo sentire il dovere di ringraziare chi sta operando con fatica, con sacrificio, con abnegazione per contrastare il pericolo del coronavirus: i medici, gli infermieri, il personale della Protezione civile, i ricercatori, le donne e gli uomini delle Forze Armate e di quelle di polizia, tutti coloro che in qualche modo si trovano in prima linea". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenendo al 30° anniversario della Fondazione Telethon, in occasione della Giornata Mondiale delle malattie rare.