Coronavirus, Maurizio Battista contro la D’Urso: “Una pagliacciata”

Maurizio Battista

Maurizio Battista, attraverso una diretta sul suo profilo Instagram, si è scagliato contro Barbara D’Urso. Il comico, in casa come tutti a causa dell’emergenza Coronavirus, ha giudicato negativamente i vari flash mob lanciati sia in tv che sui social e di cui Carmelita pare essere una fan accanita.

Coronavirus: Battista contro la D’Urso

L’emergenza Coronavirus ci costringe a stare in casa. Nei primi giorni sono pochi quelli che hanno rispettato le istruzioni date dal Governo, ma con l’inasprirsi delle ‘norme’ quasi tutti hanno capito che ‘IoRestoACasa’ non è uno slogan lanciato per il gusto di fare qualcosa. Mentre i medici lottano ogni giorno per arginare la pandemia, noi abbiamo un solo compito: rimanere nella nostra abitazione. Ne va della nostra salute e, soprattutto, della sopravvivenza dell’intero pianeta. Fin dai primi giorni di quarantena, sono nati flah mob dai balconi delle case. Lo scopo è quello di sentirsi uniti in un momento di difficoltà. La cosa, poi, è sfuggita di mano. È proprio per questo motivo che Maurizio Battista, attraverso una diretta Instagram, si è arrabbiato contro quanti continuano a “cantare sui balconi”. Il comico ha dichiarato: “Passi la prima settimana, i primi giorni, ma stiamo vivendo un dramma, co’ ‘ste canzoni avete rotto il ca**o. Effettivamente, rispetto ai primi giorni di emergenza sanitaria, la situazione è degenerata. Addirittura, ci sono persone che hanno dato vita a feste condiminiali contravvenendo così al divieto di fare assembramento. Battista si è poi scagliato contro Barbara D’Urso che, in tutte le sue trasmissioni, promuove i flash mob.

Lo sfogo di Maurizio

Maurizio ha proseguito: “Siete come i runner… Si parla di pagliacciate. Per uno che muore, ci sono famiglie che soffrono. Questi fanno la festicciola. Qui non c’è un ca**o da ride. Servirebbe un lutto nazionale. Pensi di alimentare il coraggio con queste cose? La D’Urso vive da un’altra parte. Prima parla coi dottori e poi fa fare le cantate. Ma dove viviamo? Sulla luna? Basta, lo proibirei”. Battista, come al solito, non utilizza mezzi termini. Possiamo dargli torto? No, ha ragione. Perfino Chiara Ferragni e Fedez, per rispetto nei confronti dei tanti morti di Bergamo, hanno sospeso i ‘live’ dal loro balcone. Il comico ha concluso: “Queste parti ludiche non le fate. Non si fa così, lo trovo ipocrita, perché il mondo dello spettacolo è ipocrita, predica bene e razzola male. Ma che ca**o stamo a fa’, non mi pare carino, me pare ‘na pagliacciata. Un’Italia soffre, è piena di dolore e questi si collegano e fanno la festicciola. Non mi pare giusto”. Maurizio, in linea con Beppe Fiorello che proprio negli ultimi giorni si è detto contrario alle “cantate sui balconi”, ha invitato i fan a riflettere. Non solo, l’uomo ha anche lanciato un appello alle istituzioni e ha chiesto il lutto cittadino. In effetti, considerando che il nostro Paese piange vittime di Covid19 ogni giorno, rimanere in silenzio non sarebbe una cattiva idea.