Coronavirus,Meloni:manca ancora vera volontà condivisione Governo

Tor

Roma, 24 mar. (askanews) - "In questa fase noi abbiamo dimostrato la massima disponibilità a collaborare. Ma a questa disponibilità non è corrisposta una volontà di condivisione. E questo è un problema perchè qualche idea buona c'è anche tra chi non è in maggioranza". Noi vogliamo lavorare e fare la nostra parte per aiutare l'Italia, ma non è possibile se ci comunicano pochi minuti prima ciò che il governo decide in assoluta solitudine. Noi vogliamo fare la nostra parte per l'Italia. Ma non possono chiamarci solo gli ultimi cinque minuti". Lo ha affermato fra l'altro la presidente Fdi Giorgia Meloni, ospite a DiMartedì su la7.

"Abbiamo consigliato a Conte - ha spiegato Meloni la posizione dell'opposizione di centrodestra- di avvalersi del Parlamento italiano che si deve trasformare in una sorta di unità di crisi" perchè "non è un bel segnale che il Parlamento, quando ci sono lavoratori che rischiano, stia lì con il portone sbarrato". E d'altra parte "abbiamo provvedimenti che limitano la libertà dei cittadini fatti con un dpcm. E' pur comprensibile per l'emergenza ma costituisce comunque un precedente pesante".

Meloni ha anche fatto la proposta di un premio agli imprenditori che durante la crisi non faranno ricorso alla cassa integrazione in deroga autiorizzata dal Governo. "Noi - ha detto- paghiamo la cassa integrazione a tutti, giusto. Ma è fondamentale che allo stesso tempo lo Stato premi quegli imprenditori che non usano la cassa integrazione, dandogli l'80% di quanto sarebbe costata la cassa integrazione. Un messaggio con cui lo Stato dice: riconosco l'eroismo di chi va avanti".