Coronavirus, metà dei russi afferma di non aver paura di ammalarsi

Cgi

Milano, 13 mar. (askanews) - Esagerazione o sottovalutazione? Il 48 percento dei russi ritiene che i media esagerino la minaccia del nuovo coronavirus, secondo un sondaggio condotto dalla Fondazione dell'opinione pubblica (FOM), centro demoscopico allineato con il potere centrale. Soltanto uno su dieci intervistati pensano che la minaccia sia sottovalutata e il 50 percento afferma di non aver paura di ammalarsi. Ma al di là dell'opinione di ciascuno sul tema, nessuna domanda viene posta su come il Paese sta reagendo all'epidemia.

Per ora la Russia nei numeri non è particolarmente colpita.La copertura mediatica del Covid 19 considerata eccessiva da metà degli intervistati è stata in realtà inferiore rispetto al resto del mondo sino a pochi giorni fa. In base alle informazioni disponibili, la quarantena imposta ai passeggeri provenienti dalle zone a rischio, Italia compresa, prevede 14 giorni con l'ingresso in casa di personale medico (in camice, provvisto di guanti e mascherina) per dei prelievi di sangue per due volte nel corso del periodo a tutti gli interessati.

L'11 marzo, l'Organizzazione Mondiale della Salute ha definito una malattia Covid 19 una pandemia, causata da un nuovo coronavirus che ha iniziato a diffondersi dalla città cinese di Wuhan alla fine del 2019. A livello globale, l'agente patogeno ha già infettato oltre 136.000 persone in 120 paesi e ha causato 5.000 morti. Il sondaggio è stato condotto tra 1.500 persone residenti in 53 regioni della Russia.