Coronavirus, Mibact: il Museo delle civiltà dell'Eur in videosharing

Gtu

Roma, 20 mar. (askanews) - Il Museo delle Civiltà di Roma, colossale istituto dell'Eur, diventa un programma in videosharing, in occasione della campagna "La cultura non si ferma", promossa dal ministero per i beni e le attività culturali e del turismo, per aggregare e far crescere l'offerta del patrimonio culturale fruibile da casa.

Con l'hashtag #iorestoacasa sono, intanto, pubblicati sul canale You Tube del Ministero i primi tre video di una serie di dieci che raccontano testimonianze importanti di antiche civiltà, oggetti d'uso o destinati a riti propiziatori, sculture delle divinità, tecniche di lavorazione artistiche o di decorazione ambienti raffinatissime, esemplari iconici della storia dell'uomo fin dall'antichità.

Si tratta di: "I Taìno. Un racconto", in linguaggio Lis, sottotitolato e realizzato nell'ambito di un progetto di alternanza scuola - lavoro, in cui si racconta, attraverso la maschera rituale Cemì con fronte umana e retro da pipistrello indossata in particolari circostanze dai dignitari Taìno, il popolo dell'arcipelago delle Antille in cui si imbatté Cristoforo Colombo; "Bodhisattva Avalokiteshvara" una delle più splendide opere di arte indiana del patrimonio italiano, rappresentazione del Buddha compassionevole a sei braccia e la "Statua magica a forma di cane" utilizzata nei riti propiziatori africani, in particolare congolesi, per guarire dalle malattie.

Basta un link, dunque, per apprendere, in meno di 5 minuti, la grande storia dei popoli che proseguirà nella programmazione del ministero con altri filmati in pillole online nei prossimi giorni.(Segue)