##Coronavirus, Michel: flessibilità aiuti Stato e Patto stabilità -2-

Loc

Bruxelles, 10 mar. (askanews) - "Durante la videoconferenza - ha proseguito - abbiamo sottolineato la necessità di lavorare insieme, di fare tutto il necessario e di agire rapidamente". I leader "hanno sottolineato la necessità di un approccio europeo comune e di uno stretto coordinamento con la Commissione europea. I ministri della Sanità e/o i ministri degli Interni dei Ventisette si consulteranno quotidianamente per garantire un coordinamento adeguato e puntare a un orientamento europeo comune".

"Durante l'incontro - ha riferito Michel - sono state scambiate informazioni e prassi e sono state identificate quattro priorità: inanzitutto, limitare la diffusione del virus. Gli Stati membri hanno convenuto che la salute dei nostri cittadini è la prima priorità e che le misure da prendere devono essere fondate su una base scientifica e consulenza medica. Le misure devono essere proporzionali in modo da non avere conseguenze eccessive per le nostre società nel loro complesso. I leader hanno inoltre concordato che su questo punto condivideranno tutte le informazioni pertinenti attraverso i meccanismi di coordinamento esistenti", in particolare l'Ipcr (Integrated Political Crisis Response) e l'Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) di Stoccolma.

(Segue)