##Coronavirus, Michel: flessibilità aiuti Stato e Patto stabilità -3-

Loc

Bruxelles, 10 mar. (askanews) - In secondo luogo, ha continuato il presidente del Consiglio europeo, "la fornitura di attrezzature mediche. C'è un accordo per incaricare la Commissione di analizzare le esigenze e proporre iniziative per prevenire le carenze" in questo settore. "La Commissione continuerà nel suo impegno con l'industria e cercherà di organizzare degli appalti pubblici di forniture congiunti. Inoltre, la Commissione intende acquistare dispositivi di protezione individuale attraverso il quadro di protezione civile (RescEU)". Inoltre, "è necessario garantire il corretto funzionamento del mercato interno e evitare ostacoli ingiustificati" agli scambi. "Particolare attenzione deve essere data alle mascherine e ai respiratori", ha rilevato Michel.

Il terzo punto è quello della promozione della ricerca, in particolare per trovare un vaccino contro il coronavirus. "Gli Stati membri hanno sottolineato l'importanza di rafforzare gli sforzi in materia di ricerca. La Commissione ha già mobilitato 140 milioni di euro di fondi e selezionato 17 progetti per farlo", ha ricordato il presidente del Consiglio europeo.

La quarta priorità, infine, riguarda le conseguenze socioeconomiche della crisi da affrontare. L'Unione e i suoi Stati membri sono "pronti a utilizzare tutti gli strumenti che saranno necessari. In particolare - ha annunciato Michel -, affronteremo qualsiasi impatto sulla liquidità, sosterremo le Pmi e i settori specifici interessati e i loro dipendenti. Sarà necessaria - ha sottolineato - un'applicazione flessibile delle norme dell'Ue, in particolare per quanto riguarda gli aiuti di Stato e il Patto di stabilità e crescita".

(Segue)