Coronavirus, Michel a Mattarella: siete la prima linea al fronte

Loc

Bruxelles, 20 mar. (askanews) - "Sento di dover rivolgere all'Italia tutta l'ammirazione non solo mia, ma anche dei membri del Consiglio europeo che ho l'onore di presiedere, per gli sforzi incredibili del personale sanitario italiano, che lavora in condizioni emergenziali senza interruzione da settimane oramai, e per il lavoro instancabile della Protezione Civile" nell'emergenza dell'epidemia del Coronavirus. "Osserviamo con emozione e con rispetto il ruolo di pioniere assunto dalle autorità Italiane nel gestire la risposta, con misure tempestive, estese e di grande impatto sociale per contenere la diffusione dell'infezione". Lo scrive oggi in una lettera al presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

"Le scrivo in un momento di grave crisi per l'Italia e per l'Europa. Una crisi in cui la sorte ha assegnato al suo Paese il difficile, drammatico ruolo di essere la prima linea del fronte nel contrasto alla diffusione della pandemia del virus Covid-19 nel continente", si legge nella lettera, in cui Michel porge al Capo dello Stato "che rappresenta l'unità e il sentimento nazionale di un grande Paese fondatore del progetto di integrazione Europea, le più sentite condoglianze per l'enorme tributo di vittime pagato a questa minaccia quasi senza precedenti per le nostre società".