Coronavirus, a Milano nozze e funerali solo con parenti stretti

webinfo@adnkronos.com

Matrimoni e funerali sì, ma solo con i parenti stretti, vista l'emergenza coronavirus. In ragione dell’ordinanza emanata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, di concerto con il ministro della Salute, Roberto Speranza, si dispongono - per quanto attiene all’intero territorio dell’Arcidiocesi di Milano - i seguenti provvedimenti: "Che le chiese rimangano aperte; che, negli oratori, non si prevedano incontri, iniziative, riunioni, annullando, in ogni caso, eventi precedentemente fissati; che i funerali e i matrimoni possano essere celebrati, ma con la presenza dei soli parenti stretti".  

Sono, sospesi convegni e riunioni di formazione a livello diocesano. In particolare, la due giorni di Formazione del clero, prevista presso il Centro pastorale di Seveso (24-25 febbraio) e le tre Assemblee ecclesiali delle zone pastorali (IV-Rho; V-Monza; VII-Sesto San Giovanni).  

La Curia arcivescovile sarà aperta la pubblico per erogare i consueti servizi. Si segnala che sarà possibile seguire, nei prossimi giorni, la Celebrazione eucaristica feriale sul portale della Diocesi di Milano www.chiesadimilano.it e, in video, su ChiesaTv (canale 195 del digitale terrestre).